LA NOSTRA FILOSOFIA

Se quello che avete da dire vi preme troppo, se il vostro cuore palpita con troppo slancio a suo riguardo, allora potete essere certi di essere un fiasco completo.

Thomas Mann

Già tre anni fa venivano pubblicate statistiche secondo le quali ogni giorno sui social media vengono postate oltre 1.8 miliardi di foto. Fosse vissuto fino ai giorni nostri, Thomas Mann avrebbe probabilmente visto comicità e miseria non tanto in questo numero, quanto nel fatto che alla gente prema tanto produrre un numero ancora maggiore di like e commenti. Come avrebbe detto Boris Yellnikoff, anche se tutto finisce in niente, di certo non mancano gli idioti farfuglianti. Che ci possiamo fare se il rumore di sottofondo della modernità è questo costante bla bla bla. Per dirla con Paolo Sorrentino: “è tutto sedimentato sotto il chiacchiericcio ed il rumore, tutto sepolto dalla coperta dell’imbarazzo dello stare al mondo. Bla bla bla…”.

Esiste un principio che gli anglofoni conoscono come ‘Legge di Sturgeon’ e che quanto detto sembra corroborare: il 90% delle informazioni che ci pervengono sono spazzatura. Di conseguenza, separare ciò che è e ciò che non è degno di attenzione diventa un esercizio fondamentale per un essere umano in quest’era di bulimia mediatica. Ed è ugualmente fondamentale per la nostra missione che il materiale qui pubblicato passi il ‘filtro di Sturgeon’. Abbiamo utilizzato la M e la T, le iniziali dei nostri nomi, come ispirazione per il nome di questo nostro progetto, nella speranza che vi traspaia un po’ della nostra sensibilità e della nostra passione.

Non molto tempo fa ho trovato un tema svolto all’età di 17 anni: il titolo era ‘Il mio viaggio più bello’. Svolsi questa traccia argomentando la tesi che il viaggio fosse metafora della vita e la vita il viaggio più bello. Dopo dieci anni passati camminando, percorrendo in moto, raggiungendo in barca a vela e vivendo in un buon numero di terre e paesi, trovo questo scritto stranamente premonitorio. Lo stesso sentimento di meraviglia e curiosità al quale Platone nel Teeteto attribuiva l’origine della filosofia, della scienza (e, di conseguenza, riteniamo, della civiltà alla quale apparteniamo) è al cuore della nostra passione per la scoperta e la nostra stessa filosofia può essere pensata come segue:

Il viaggio è metafora della vita. La vita è un viaggio di continua scoperta. Per molti, la scoperta è un processo introspettivo, tanto quanto ‘estrospettivo’. Ed in questo processo di scoperta a due direzioni a noi preme diventare più consapevoli di quello che è davvero meritevole del nostro tempo e delle nostre energie, di quello, cioè, che è più significativo (meaningful) per noi e – forse un po’ troppo ambiziosamente, per la vita umana nel nostro tempo. Perciò Marco ed io viviamo e viaggiamo, scopriamo e documentiamo ciò che merita di essere documentato al meglio delle nostre possibilità. Speriamo che la nostra ricerca vi ispiri ad investigare anche le vostre motivazioni ultime del vostro cammino. Buon Viaggio!

Marco Crupi & Tommaso Ragonese